image

Occhio al selfie alla guida! Meglio la foto o la multa?

Sembra che la moda dei selfie sia passata dalle spiagge addirittura alle automobili: la nuova mania è quella di farsi il selfie (o “autoscatto” come lo chiama Gianni Morandi) mentre si guida.

 

Quest’estate si sono sentite numerose notizie che parlavano di incidenti alla guida causati da chat selfie, di aumentati controlli contro l’uso del cellulare in macchina e sembra che le ultime misure per la sicurezza messe in atto comincino a dare i suoi frutti.

Proprio in questi giorni la questura di Firenze ha annunciato una campagna contro i selfie. Il risultato è che la polstrada, anche con l’ausilio di personale in borghese, ha multato ben 17 automobilisti sorpresi a usare il cellulare mentre guidavano. Nessun selfie tra questi fermati ma telefonate, chat e social; comportamenti comunque punibili con multe da 161€ e 5 punti della patente.

Riguardo ai selfie alla guida il comandante della polizia stradale di Imperia, Gianfranco Crocco ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

La distrazione alla guida determina un peggioramento dei dati relativi alla infortunistica stradale e sta diventando la prima causa di incidenti con feriti ecco perché abbiamo deciso di intensificare i controlli lungo l’A10 dalla barriera al confine di Ventimiglia fino a quella di Savona. Sono stati effettuati studi con risultati allarmanti: scattare un selfie alla guida comporta una distrazione della durata media di 14 secondi, mentre accedere ai social media può deconcentrare il guidatore dalla strada per oltre 20 secondi, un tempo nel corso del quale un’auto che procede a 100 km/h percorre la distanza di 5 campi di calcio. Mentre sono 7 i secondi durante i quali si distolgono gli occhi dalla strada per comporre un numero su un telefono cellulare distogliendo gli occhi dalla strada. A 50 km/h si fanno 98 metri al buio. A 100 km/h sono quasi 200 metri”.

Quindi dopo che anni fa il primo allarme sull’uso del cellulare alla guida era relativo ai sms (vi ricordate la campagna “Un messaggio a volte accorcia la vita”?) ora è il momento del selfie! Indagini effettuate dicono che il 40% dei ragazzi italiani ha scattato almeno una foto al volante e uno su cinque accede ai social network mentre guida (leggi i dati completi della ricerca).

Per rifletterci sopra facendoci due risate, date un’occhiata al video realizzato dalla Ford per sensibilizzare il pubblico sulla sicurezza stradale: da ridere ma non troppo visto che il pericolo è reale, quindi mi raccomando…

Buona visione e buona guida sicura!

La nostra consulenza è GRATUITA.

il pagamento?

SOLO A BUON ESITO !

Se hai bisogno di assistenza, contattaci:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Comments are closed.